vista 2.jpg

Teatro Verdi
luogo: Terni
concorso di idee
anno: 2019

Il teatro Verdi è una struttura stratificata e ricca di storia che riflette e comunica gli avvenimenti e le vicissitudini che hanno portato al suo attuale stato evolutivo.

Volontà del progetto è inserirsi nelle pieghe di questo processo di trasformazione per restituire alla città il proprio teatro nelle forme e nelle relazioni che da un lato possano rispondere agli attuali standard funzionali, tecnologici e di capienza, dall’altro reinterpretare l’identità e la riconoscibilità architettonica di un organismo complesso, stratificato, che ha subito nel tempo rimaneggiamenti anche pesanti.

Si sceglie di operare una sintesi tra le conformazioni storiche del teatro, proponendo una soluzione architettonica che mantenga inalterata la matericità degli esterni e l’attuale ingresso, e che reinterpreti il progetto originario del Poletti senza perdere le tracce lasciate dal Leoni.

La nuova conformazione volumetrica su Largo Agape è studiata per donare un ruolo da protagonista a questo vuoto urbano formatosi a seguito dei conflitti bellici, trasformando il retro dell’edificio in una piazza informale in continuità con l’ingresso e il caffè del museo.

vista 1.jpg
sezione.jpg